Palio dei Balestrieri Gubbio

Balestrieri

Il Palio della Balestra si disputa da ormai sei secoli tra le città di Gubbio e San Sepolcro, si disputa nell’ultima domenica di Maggio a Gubbio e la seconda domenica di  Settembre a San Sepolcro.
L’origine dei Balestrieri in Gubbio fu dovuta allo scopo di avere uomini pronti a servire la patria e a tale scopo si formarono le “Società d’Armi” che si mantennero fino all’epoca delle Signorie.
Il balestriere doveva avere la balestra con corda e crocco ed appartenere a un ceto alto o popolano, doveva essere libero di esercitarsi al tiro nei giorni festivi.
Il palio è disputato in onore del Santo patrono, Sant’Ubaldo, e testimonia la grandezza di un popolo che regala a tutti la sua cultura e la sua storia più autentica e antica.
Il Palio della Balestra è una straordinaria gara con l’antica balestra da postazione medievale, si svolge nella piazza della Signoria a Gubbio, alla gara partecipano la Società dei Balestrieri Eugubina e quella di San Sepolcro.
Si apre con il corteo storico, con vessilli e stendardi, e durante l’esibizione di bravi sbandieratori, i balestrieri, vestiti in costume storico,entrano nella piazza e alla presenza  di Consoli, Connestabili e altre autorità inizia la gara.
L’attuale Palio della Balestra tra le città di Gubbio e Sansepolcro è  una continuazione di quelle gare che avvenivano nel sec. XV tra balestrieri civili. Da allora, salvo brevi e giustificate interruzioni (es. per la guerre) il Palio della Balestra si è sempre disputato.
Al vincitore viene assegnato  il Palio e fino a tarda sera si festeggia lungo le caratteristiche vie della città illuminate da fiaccole rivivendo le antiche emozioni dei tornei medievali.

SPUNTI SU DOVE SOGGIORNARE NELLA ZONA DI GUBBIO E SAN SEPOLCRO

agriturismo-equitazione-gubbio  Agriturismo Equitazione & Buona Tavola – Gubbio

agriturismo-casolare-gubbio  Agriturismo il Casolare a Gubbio – Gubbio
antica-locanda-hotel-charme  Hotel di Charme Antica Locanda di Pietralunga – Gubbio

casale-ponte-fassia  Casale Ponte Fassia – Gubbio

agriturismo-ristorante-laquercia  Agriturismo Ristorante e Piscina Idro – La Quercia – Gubbio

bb-collina-gubbio  Agriturismo Bed and Breakfast La Collina – Gubbio

 

locanda-agrituristica-appartamenti-vicino-Gubbio

                               Locanda Agrituristica con Appartamenti vicino a Gubbio – Umbertide

relais-case-pietra-umbertide

                               Relais con Appartamenti Le Case di Pietra – Umbertide (Perugia)

 

Per maggiori info: 0742-849090
Clicca qui per vedere il video dell’evento

Young Jazz Festival 2013

d8d560bf2c31f7c0d527770dcb776181ec317790Foligno ospita per la 9° edizione lo  Young Jazz Festival, il protagonista assoluto è il jazz fatto da nuove generazioni, l’evento è diventato un punto di riferimento nazionale ed internazionale per gli appassionati di musica jazz e per i nuovi talenti alla ricerca di sperimentazione.

L’evento che si svolgerà dal 22 al 26 Maggio ha come ingredienti concerti, gastronomia, buon bere e riflessioni legate alle problematiche sociali della città di Foligno.
Il primo concerto con ingresso gratuito giovedì 23 Maggio verrà aperto dal Quartetto Arcelli dalle ore 18:30 e avrà come palcoscenico la Corte di Palazzo Deli,
il sassofonista perugino proporrà il suo ultimo lavoro “Brooks”.
Dalle 21:30 il  Palazzo dei Trinci farà da cornice all’esibizione dei Guano Padano.
Dalle 23:00 presso la Taverna del Rione Ammanniti, Mauro Ottolini e Trio Marrano si esibiranno per i cento anni dalla nascita di Gorni Kramer.
Con la collaborazione dell’Ambasciata della Norvegia si aprirà uno spazio riservato al jazz norvegese, tanto che il 24 Maggio 2013 sarà “NorwegianDay“. Il primo ad esibirsi sarà Steinar Raksen con il suo Quartetto in “Stillhouse”, presso Piazza Don Minzoni – Conad Stage, in 2 setalle 18:30 ed alle 23:00. Dalle 21:30 doppio concerto al Palazzo dei Trinci, con Arve Henriksen / Jan Bang Duo + Sidsel Endresen / Jan Bang / Erik Honoré Trio.
Venerdì si concluderà la giornata con l’incontro presso la Taverna Ammanniti  tra lo Young Jazz Festival ed il Dancity Festival con il DJ Set di Bjorn Torske, celebre produttore e dj norvegese conosciuto anche per il duo Röyksopp.

Gli appuntamenti iniziano di nuovo il giorno successivo sabato 25 dalle 12:00Taverna Rione Ammanniti, con il chitarrista di Miami Rainer Davies ed il suo Trio. A partire dalle 18:30 nuovo doppio set, sempre Piazza Don Minzoni, con l’originalità dei 7 membri del Dinamitri Jazz Folklore.
La celebre manifestazione si concluderà il 26 Maggio con un altro appuntamento, Cantine Aperte in Umbria, dalle 17:00 presso la Cantina Scacciadiavoli di Montefalco si esibirà la  band americana Jellico.
I Wine Bar e ristoranti di Foligno organizzeranno aperitivi e punti di ristoro con cucina e prodotti a km 0, accompagnati da musica e concerti a partire dalle 19:30.
Insomma buona musica, buon vino e buon cibo per far conoscere ed apprezzare a tutti gli appassionati di jazz e non solo i tanti punti di forza di questa piccola ma grande città.

DOVE DORMIRE IN OCCASIONE DI YOUNG JAZZ

agriturismo-foligno-piscina-ristorante   Agriturismo Piscina Ristorante – Corta di Colle – Foligno

residenzaepoca-piscina-foligno-sassovivo  B&B con Piscina – La Residenza d’Epoca a Sassovivo – Foligno

casale-pietra-appartamenti-lusso-foligno-montefalco  Casale con Appartamenti Lusso – Il Belvedere – Foligno

casa-vacanze-appartamenti-foligno-umbria  Casa Vacanze “La Fonte di San Paolo” – Foligno

bb-gli-ulivi  B&B con Piscina Casolare Gli Ulivi – Montefalco

country-house-clitunno-agriturismo   Piscina e Ristorante Agriturismo CH. Clitunno – Foligno

altopiano-centro-benessere  Hotel Piscina Coperta Centro Benessere L’Altopiano – Foligno

case-vacanze-montefalco  CASA VACANZE Camiano – Montefalco

bb-montepennino-montefalco  Osteria Bed and Breakfast MontePennino – Montefalco

agriturismo-ristorante-a-rivotorto-di-assisi   Agriturismo a Rivotorto: Camere Appartamenti e Ristorante Assisi – Assisi

country-house-agriturismo-assisi  Agriturismo  Country House Assisana Piscina Idromassaggio – Assisi

Infiorate di Spello 2013

viaggio_autobus2

Il piccolo centro storico di Spello, ridente colonia julia situata alle pendici del Monte Subasio, si tinge di vivacissimi colori realizzati con petali di fiori raffiguranti immagini di carattere sacro e verranno giudicati alla fine della manifestazione con un concorso che premia il vincitore come migliore opera.
I caratteristici vicoli del centro storico affascinano e attraggono ogni anno numerosi visitatori provenienti da ogni parte d’Italia e non solo, si respira un inebriante profumo di fiori.
Lunghi tappeti colorati di circa due chilometri e mezzo fanno da guida al percorso formando quadri di arte sacra composti unicamente da petali di fiori,realizzati da amatori.
Gli infioratori partecipano sempre carichi di entusiasmo e passione terminando il loro lavoro per le vie del borgo solo alle luci dell’alba.
La data in cui si svolge l‘Infiorata  quest’anno è il primo e due giugno e ci sono eventi collaterali come la musica, la mostra mercato e le ricette a base di erbe e di fiori date da esperti gastronomi.
L’Infiorata è il culmine di un lavoro preparatorio che dura diversi mesi e vede il massimo dell’impegno nei giorni precedenti la Processione del Corpus Domini, in cui gli infioratori vanno alla ricerca di colorati fiori ed erbe profumate lungo il Monte Subasio.

Le tecniche della realizzazione dei quadri sono svariate, dal disegno a mano libera allo spolvero, dallo stampo metallico alla forma di cartoncino. In seguito si procede a disporre i petali sulla strada. Solo verso le 9 del mattino si può ammirare l’opera finita interamente, tappeti dai 12 ai 15 metri quadrati con alcuni fino a 35 mq. di grandezza, c’è un pronunciato richiamo alla tradizione pittorica umbra Seicentesca e Settecentesca.

Dopo il passaggio della Processione rimane l’esperienza di un alto impegno artistico, un incontro culturale, religioso e un momento di condivisione insieme agli amici infioratori.

Tutti i visitatori rimangono a bocca aperta alla vista di cosi tanta meraviglia artistica, quindi se non siete mai venuti, questo è il momento più opportuno!!!

Suggerisco alcune strutture dove alloggiare:

Per info e dettagli riguardo la manifestazione chiama lo 0742-849090

Fior di Cacio 2013

fior-di-cacio
Il protagonista dell’evento Fior di Cacio che si terrà a Vallo di Nera, l’8 e il 9 Giugno è sicuramente il formaggio, antico sapore dell’antica tradizione casearia umbra, lungo i sentieri della transumanza e per le vie del borgo, per gustare sapori e aromi di un tempo.

Nel centro storico del paese verrà disegnato un percorso a tappe tra le angolature più caratteristiche del paese, con punti di degustazione dove il pubblico potrà degustare gratuitamente i prodotti e contemporaneamente visitare il borgo. I produttori locali daranno poi colore e vivacità alle “vie del cacio” con una mostra mercato ricca e golosa dove poter acquistare i migliori formaggi tipici umbri.

Molti i momenti di sussidi didattici alimentari alla riscoperta dei segreti della produzione di uno dei prodotti più  amati della gastronomia umbra in abbinamento con vini e tipicità locali.
Inoltre la manifestazione è animata da teatro di strada e musica popolare, che coinvolgeranno tutti i partecipanti alla scoperta e riscoperta di sapori e saperi della tradizione antica.

Fior di Cacio nasce con l’obiettivo di valorizzare i formaggi umbri e il territorio attraverso azioni integrate di promozione e sensibilizzazione dei produttori, si svolgeranno anche importanti momenti riservati al settore sul tema dello sviluppo della produzione latteario-casearia in Umbria.

Ecco alcuni suggerimenti per dove andare a dormire:

Agriturismo Le Ginestre Valnerina Sellano – Norcia (Perugia)

vacanze-valnerina-leginestre

Antica Residenza di Scheggino – Piscina e Locanda – Valnerina (Perugia)

antica-residenza-scheggino-valnerina

Dimora Storica Country Resort Valnerina – Norcia (Perugia)

country-resort-valnerina-banchetti
Per richiedere info e dettagli: 0742343226
alessia.umbria@gmail.com

 

Celebrazioni ritiane 2013

festa-s-rita-new

Ogni anno Cascia celebra la sua Santa patrona, Santa Rita, dal 12 al 22 Maggio.  Le celebrazioni prevedono nei giovedì precedenti il 22 Maggio incontri di fede e preghiera, preparatori alla festa vera e propria.
Il 12 Maggio ha inizio la Solenne Novena di S. Rita. Tutti i giorni a partire dalle 18:00 presso la Basilica di S. Rita, con i fedeli che al termine delle celebrazioni possono avvicinarsi all’urna di argento e cristallo che custodisce il corpo della Santa. Alla Novena e alla fiaccolata del 21 partecipano anche gli altri abitanti della Valnerina, con dei pellegrinaggi in suo onore.

Il 19 Maggio c’è la “Processione dello Stendardo“, organizzata dal Comune di Cascia nel 1731 per ringraziare l’allora Beata Rita della sua protezione sulla città in occasione dei terremoti. Sullo stendardo portato in processione, del secolo XVII, è raffigurato l’ingresso nel monastero agostiniano e la Santa nell’atto di ricevere la stimmate.

Il weekend del 20- 22 Maggio c’è la “Festa di S. Rita” si inizia la sera del 20 con la presentazione delle donne che riceveranno il pomeriggio successivo presso la Basilica il Riconoscimento Internazionale S. Rita.

Per raggiungere il messaggio di fratellanza lasciato da Rita, ogni anno Cascia effettua un gemellaggio con una città italiana o estera, con la quale durante l’anno avvengono incontri e manifestazioni congiunte. Dalla città gemellata che per quest’anno sarà Ramnicu Vâlcea, Romania, una settimana prima parte la fiaccola di S. Rita portata a Cascia dal gruppo sportivo più rappresentativo. Il gruppo arriva davanti il sagrato della Basilica di Santa Rita la sera del 21 Maggio alle ore 21:30, con il Sindaco ospite che, di fronte al primo cittadino di Cascia e di tutti quelli della Valnerina, accende la fiamma del tripode, come simbolo di amicizia. Dopodichè, arderanno tutte le fiaccole disposte a Cascia e sulle colline circostanti, per quello che è chiamato “l’incendio di fede“. Durante la notte giungono da ogni parte d’Italia e non solo migliaia di pellegrini, come accadde quando morì la Santa.

Dopo le Messe che si terranno dalle 5 alle 9 il 22 Maggio, alle 10:15 presso il sagrato della Basilica arriva il Corteo Storico, composto da oltre 400 figuranti. Questi quadri viventi, con un notevole rigore storico, rappresentano la vicenda umana della Santa. A seguire, Solenne PontificaleSupplica a Santa Rita e Benedizione delle Rose, il simbolo della Santa, il fiore da lei prediletto.
L’evento richiama in Valnerina numerosi pellegrini e non solo, l’occasione è ottima per visitare tutta la Valle oltrechè partecipare alle funzioni.

DOVE DORMIRE A CASCIA PER LA FESTA DI SANTA RITA
Hotel e agriturismi in Valnerina

hotel-valnerina-norcia  Albergo Hotel Valnerina – Norcia

santa-rita-cascia-hotel-gruppi-2stelle  Hotel a Santa Rita da Cascia – Cascia

vacanze-valnerina-leginestre  Agriturismo Le Ginestre Valnerina Sellano – Norcia
antica-residenza-scheggino-valnerina  Antica Residenza di Scheggino – Piscina e Locanda – Valnerina

country-resort-valnerina-banchetti  Dimora Storica Country Resort Valnerina– Norcia

residence-case-prestigio-scheggino  In Valnerina – Residence le Case di Scheggino – Scheggino

 

 

agriturismo in valnerina  — Agriturismo Rurale a Sellano

 

Per info riguarda il programma delle celebrazioni potete cliccare qui o chiamare lo 0742-849090

Porchet Tiamo 2013, Gualdo Cattaneo (Perugia)

1366391241[1]Porchettiamo 2013 si svolge dal 10 al 12 Maggio a San Terenziano, festival delle porchette d’Italia, cibo antico e ricco di storia, nobile e popolare allo stesso tempo, da sempre compagno inseparabile di  strade, piazze, fiere e mercati.

Una prelibatezza tipica del centro Italia ma prodotta e consumata oltre i confini classici, il palcoscenico in cui si tiene la manifestazione è il suggestivo borgo umbro, qui vengono proposte le migliori produzioni di porchette italiane.

Non mancheranno …. Continua a leggere

Passeggiata ecologica a Pomonte, Gualdo Cattaneo, Umbria

pomonte

Il 2 Giugno viene organizzata per la prima volta a Pomonte, Gualdo Cattaneo, in provincia di Perugia, la passeggiata ecologica “Per li stradelli de Pomonte”, un’intera giornata dedicata a coloro che vogliono scappare dal caos della città e dedicarsi alla vita sana, concedendosi lunghe passeggiate in mezzo alla natura, “disturbati” solo dal canto degli uccellini  e respirando i profumi e gli odori che solo un bosco, un percorso verde sa offrirci.

Il cammino sarà di circa 5 km e ci condurrà alla scoperta delle meraviglie culturali e storiche di Pomonte.
Il punto di incontro sarà nell’area polivalente alle ore 8,30 e ci si incamminerà verso il “Castellaccio”, simbolo storico del paese, in cui ci sarà un primo punto di ristoro ammirando la bellezza del panorama.

Il percorso terminerà poi, Continua a leggere

Perugia Flower Show 2013

Perugia-Flower-Show-2013-286x190

Dal 24 al 26 Maggio, Perugia torna ad ospitare la sesta edizione primaverile del Perugia Flower Show 2013, Mostra mercato di Piante rare ed inconsuete di Perugia,evento tra i più conosciuti a livello nazionale ed internazionale in ambito del floravivaismo, il palcoscenico saranno i giardini del Frontone di Borgo XX Giugno.
Molte varietà di ortensie, rose, orchidee, iris ed arbusti, inoltre ci saranno 75 espositori qualificati che esporranno collezioni rare, antiche, moderne e ritrovate, piante provenienti da ogni parte del mondo da quelle tropicali a quelle alpine, ci sarà di che stupirsi!!!!
Ci saranno inoltre Continua a leggere

Cantine aperte 2013

Immagine-Cantine-Aperte-183x204

Durante l’ultimo weekend di Maggio,
più precisamente il 25 e il 26, si rinnova il consueto appuntamento con Cantine Aperte, giunto nel 2013 alla sua 21esima edizione.
La manifestazione promossa dal Movimento Turismo del Vino, è considerata tra le più rinomate e famose d’Italia, tanto attesa sia da esperti enologi e sommelier che da semplici curiosi e appassionati del buon bere.
Il tema di quest’anno è “A come Amicizia“, il vino è, convivialità,confronto,benessere, dolce stare insieme . Bisogna imparare ad apprezzarlo senza farne un uso smodato ed eccessivo, è un modo slow di vivere ed apprezzare i piccoli piaceri della tavola e del buon mangiare.
Il territorio dell’Umbria è il cuore verde d’Italia e si adatta perfettamente all’intimità, alla spiritualità e allo slow food, tutti ingredienti utili per degustare con piacere il sapore del vino abbinato a piatti superbi e deliziosi.
Cantine aperte si svolge in 23 comuni umbri tra cui:  Continua a leggere

Festa dei Ceri e Corsa dei ceri 2013

ceri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come ogni anno, il 15 Maggio la famosa città medievale di Gubbio, vive la sentita Festa dei Ceri, gli eugubini sentono molto la manifestazione e partecipano con fervore ed entusiasmo.
La festa ha origini molto remote e alcuni studiosi le fanno risalire alle cerimonie pagane in onore della dea Cerere. Altri ancora ipotizzano festeggiamenti dopo la vittoria di Gubbio contro le 11 città alleate. Ma l’ipotesi più credibile ed attendibile, oltreché la prediletta dagli eugubini stessi, è riconducibile alla figura di Ubaldo Badassini, Vescovo di Gubbio nel XII secolo ed oggi Santo Patrono della città, Sant’Ubaldo.

Il santo, amatissimo dal popolo, morì il 16 Maggio del 1160, e tutti i cittadini fecero un pellegrinaggio con candele accese. Da quella data la processione si tiene ogni anno la sera della vigilia della morte, appunto il 15 Maggio, con l’offerta di ceri votivi da parte delle Corporazioni di Arti e Mestieri.Coloro che appartengono alle corporazioni delle arti più ricche, ossia dei Muratori, Merciai e Vetturari, se ne andavano gaudenti e iubilantes con tre grandi ceri di legno, ricoperti di cera.
Ancora oggi i Ceri rivestono un ruolo molto importante per i festeggiamenti, la Corsa dei Ceri è definita una tra le più folli e caratteristiche e pazze d’Italia con la particolarità che si tiene tutta in salita.

I Ceri sono Continua a leggere